QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Nel Bresciano ubriaco minaccia di morte carabiniere lanciandogli bottiglia di vetro piena di birra: arrestato

giovedì, 18 settembre 2014

Vobarno – I militari della Stazione dei carabinieri di Vobarno, nel corso di servizio perlustrativo notturno, hanno arrestato in flagranza per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni aggravate e oltraggio a Pubblico Ufficiale un giovane nullafacente e incensurato originario di Sarezzo (BS) classe 1982.CARABINIERI LARGE

In particolare i militari intervenivano in una zona residenziale del comune, poiche’ alcuni residenti avevano segnalato atteggiamenti molesti del giovane, palesemente ubriaco. Una volta intercettato il soggetto, nel corso delle operazioni di identificazione, questi, verosimilmente in preda ad uno stato psicoficiso alterato dovuto all’abuso di alchol, proferiva all’indirizzo dei militari minacce di morte ed offese di varia natura, lanciando poi contro di essi una bottiglia di vetro piena di birra.

I militari procedevano dunque ad immobilizzare l’uomo, il quale pero’ reagiva in maniera violenta colpendo con pugni e calci uno dei due militari. Una volta immobilizzato veniva tradotto presso le camere di sicurezza della Stazione dei carabinieri di Vobarno (BS) in attesa del rito direttissimo. Il militare ferito veniva visitato e medicato dai sanitari dell’ Ospedale civile di Gavardo e dimesso con prognosi di dieci giorni per “trauma all’inguine ed al volto”. L’arresto veniva poi convalidato ed il giovane condannato alla pena (sospesa) di un anno.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136