QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Nel Bresciano rapina un laboratorio analisi, arrestato dai Carabinieri

mercoledì, 13 novembre 2013

Rezzato – I militari della Stazione di Rezzato hanno tratto in arresto in flagranza del reato di rapina A.F., 63enne residente a Mazzano, coniugato, pensionato, incensurato. L’uomo, intorno alle 11, in quella via Milano, a volto scoperto e armato di coltello, perpetrava una rapina ai danni di un locale laboratorio analisi, facendosi consegnare dalle impiegate presenti, sotto la minaccia dell’arma, la somma di 400 euro circa, allontanandosi successivamente a piedi.rezzato1

I Carabinieri, immediatamente intervenuti, raccoglievano i primi elementi dalle vittime, che riferivano di aver visto l’uomo all’interno del laboratorio qualche ora prima, comunicando un particolare fisico che era rimasto impresso: i denti incisivi superiori separati. I militari si mettevano alla ricerca dell’autore, che veniva rintracciato all’interno di un bar tabaccheria, intento a giocare con alcune video slot. L’uomo veniva sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, nel corso delle quali veniva rinvenuta l’arma utilizzata e Euro 100 circa, tutto posto sotto sequestro. L’arrestato, al termine delle formalità, veniva associato alla locale casa circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Questa mattina l’arresto è stato convalidato e l’uomo è stato rimesso in libertà.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136