QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Nel Bresciano arrestato marocchino per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale

giovedì, 3 ottobre 2013

Salò – Nelle prime ore della mattina i militari del Nucleo operativo e Radiomobile della Compagnia di Salo’ hanno arrestato un marocchino pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e contro la persona e inerenti gli stupefacenti, classe ’87, disoccupato e senza fissa dimora sul territorio nazionale, regolare. In particolare i militari durante posto di controllo programmato nel comune di Salo’ (BS) nella località Cunettone, notavano sopraggiungere dalla via Europa, a forte velocita’, una fiat uno blu. CARABINIERI LARGE

L’equipaggio dell’autoradio ha quindi intimato l’alt, ma la vettura (con due uomini a bordo) incurante proseguiva la marcia a folle velocità, mettendo in serio pericolo l’ incolumità degli operanti e degli altri utenti della strada. i militari ingaggiavano cosi’ un inseguimento che proseguiva per circa 14 km (fin nel comune di Puegnago) durante i quali i fuggitivi tentavano di speronare l’autovettura militare che riportava dei lievi danni al paraurti ed al pneumatico. Nella fuga i malviventi provocavano anche un sinistro stradale ai danni di un residente, un commerciante del ‘68, che alla guida della propria auto veniva urtato nella parte frontale, per fortuna senza gravi conseguenze. L’inseguimento terminava in una strada chiusa dove i due soggetti si davano alla fuga a piedi nei campi limitrofi. Uno dei due veniva subito raggiunto dai militari e veniva ammanettato, mentre il secondo soggetto riusciva a fuggire. Sono in corso serrate indagini per identificare il malvivente fuggito e accertare i motivi della fuga, verosimilmente legati al possesso di sostanze stupefacenti. Nessuno ha riportato lesioni. L’arrestato dovrà rispondere di violenza, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento, è stato tradotto nelle camere di sicurezza di questo comando in attesa del rito direttissimo disposto dall’Autorità Giudiziaria.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136