QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Nanno: i carabinieri lo fermano mentre guidava con un tasso alcolemico del 2,3 gr/l

sabato, 1 novembre 2014

Cles –  Una notte di Halloween da dimenticare per gli automobilisti alticci. Ben patenti di guida sono state ritirate dai carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Cles (Trento) ad altrettanti automobilisti ubriachi. Ancora una volta il più remunerativo risultato in termini di prevenzione e repressione del fenomeno della guida in stato di ebbrezza è stato ottenuto durante i controlli alla circolazione stradale eseguiti in orario notturno: 6 patenti di guida sono state infatti ritirate nella fascia oraria compresa tra l’una e le cinque di quest’oggi. E per l’ennesima volta a “rimetterci” sono stati giovani della Val di Non in età compresa tra i 19 ed i 23 anni, i quali, al controllo etilometrico, hanno fatto registrare tassi di alcolemia finanche tre volte più alti di quello minimo tollerato di 0,5 grammi/litro. Carabinieri notturna 1

Un’altra patente, la prima in ordine di tempo, è stata ritirata a Nanno (Trento) ad un 34enne romeno. In questo caso è stata l’anomala andatura del veicolo alla guida del quale l’uomo è stato immediatamente fermato a far sorgere in una pattuglia dubbi sulle sue perfette condizioni psicofisiche. Detta presunzione è stata poi confermata dal risultato fornito dall’etilometro, che ha attestato un livello alcolemico superiore a 2,3 g/l e determinato il ritiro del documento di guida ed il sequestro del veicolo.

I RISCHI
I festeggiamenti di Halloween probabilmente assumono quasi certamente un loro peso specifico nello straordinario risultato. Merita una riflessione il fatto che, tra le più giovani fasce d’età, resti ancora diffuso il malcostume di porsi alla guida nella consapevolezza di aver trascorso un’esagerata nottata di piacere e divertimento ovvero disinteressati ai pericolosi effetti che tale condotta può avere e su se stessi e su terzi incolpevoli, primi fra tutti i compagni di viaggio.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136