Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Motociclista sondriese in stato di ebbrezza, ritiro della patente di guida per la seconda volta in quattro mesi

martedì, 12 giugno 2018

Sondrio – Aveva riottenuto la patente di guida da pochi giorni, dopo un periodo di sospensione di 3 mesi per guida in stato di ebbrezza, il motociclista 43enne sondriese, che nello scorso fine settimana, nella notte tra venerdì e sabato, nel centro abitato di Sondrio, è casualmente incappato in un posto di controllo della Polizia Stradale nell’ambito di uno specifico servizio di contrasto al fenomeno della guida in stato di ebbrezza.

Il motociclista, sottoposto a screening con l’utilizzo di precursore ed etilometro è risultato positivo con un tasso alcolemico accertato pari a 0,80 g/l, limite oltre al quale, per il 43enne sarebbe scattata la denuncia all‘Autorità Giudiziaria.

L’uomo se la caverà invece con una sanzione amministrativa di 532 euro e la decurtazione di 10 punti dalla patente, come già avvenuto nello scorso mese di febbraio, oltre al ritiro del documento di guida, che verrà sospeso dalla Prefettura di Sondrio, questa volta per un periodo più lungo, vista la “recidiva”.

Nell’ambito del servizio di controllo di sabato sono state ritirate altre 2 patenti di guida, rispettivamente ad un 53enne, cittadino italiano residente a Milano, e ad un 29enne, italiano, residente in provincia; entrambi gli automobilisti sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria perché circolavano alla guida con un tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l. Anche a loro sono stati decurtati 10 punti dalla patente.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136