QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Monzambano: i carabinieri di Verolanuova arrestano cittadino macedone

lunedì, 24 aprile 2017

Monzambano – I Carabinieri della Compagnia di Verolanuova, al termine di una attività investigativa protratta per alcuni giorni, hanno tratto in arresto, a Monzambano (Mantova), un cittadino macedone perché, oltre a essere destinatario di un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Alessandria dovendo espiare una pena di oltre due anni di reclusione per una rapina commessa in quella provincia nel 2009, è stato trovato in possesso di una carta di identità e un passaporto, entrambi risultanti rilasciati dalle autorità croate, in cui erano riportate false generalità.

carabin lenoIl prevenuto, già noto ai militari operanti per averlo tratto in arresto un paio di anni addietro in esecuzione di altro mandato di cattura, era seguito ormai da alcuni giorni mediante la predisposizione di appositi servizi in prossimità delle località e degli appartamenti in cui in passato aveva dimorato presso connazionali, siti nelle province di Brescia e Mantova, fino a quando in Monzambano lo hanno individuato mentre stava scaricando alcune valigie da una autovettura per recarsi evidentemente da un connazionale colà dimorante.

Tratto quindi in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Verolanuova, è stato tradotto presso il Tribunale di Mantova ove l’arresto è stato convalidato (con aggiornamento del processo ad altra data) e successivamente associato al carcere di Mantova per espiare la pena.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136