QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Migrante morto carbonizzato al Brennero nel viaggio della speranza

domenica, 24 dicembre 2017

Bolzano – Un migrante è morto folgorato alla stazione del Brennero. E’ stato ritrovato privo di vita dagli agenti della Polizia ferroviaria durante un controllo in mattinata. Secondo una prima ricostruzione l’uomo avrebbe cercato di entrare in un vagone coperto da telone per ripararsi dal freddo e salendo sul tetto per tagliare il telone avrebbe toccato la linea dell’alta tensione ed è morto folgorato. Il treno, partito da Verona, era bloccato alla stazione di Brennero, a causa del deragliamento in Austria che ha interrotto la linea oltreconfine. Durante il controllo di alcuni carri merci, gli agenti della Polfer hanno notato lo squarcio nel telone di un vagone, fatto da alcuni migranti per salire e scendere. Guardando oltre, hanno notato un cadavere sul tetto di un container sul carro a fianco. Dallo stato del cadavere, completamente carbonizzato, non è stato ancora possibile risalire alla nazionalità e all’identità della vittima. Molto probabilmente si tratta di un africano.Brennero treni profughi


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136