QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Mette in rete film hard con minorenni: la Polizia Postale arresta 44enne trentino

lunedì, 15 giugno 2015

Trento – Arrestato pedofilo dalla Polizia Postale di Trento. Nell’estate dello scorso anno la Polizia ha avviato una lunga e laboriosa indagine tecnico – informatica, realizzata mediante accertamenti telematici e proseguita tramite verifiche informatiche che ha portato, nei giorni scorsi, all’esecuzione di una custodia cautelare in carcere di un trentino, S.S., 44 anni, con la pesante accusa di detenzione di ingente quantità di materiale pornografico realizzato mediante lo sfruttamento sessuale di minorenni, ma soprattutto per aver divulgato una enorme quantità della medesima tipologia di filmati.

L’indagine in questione, di tipologia squisitamente informatica e coordinata dal Pm, Rosalia Affinito, ha messo in luce un nuovo comportamento delittuoso nel campo della pedo-pornografia in rete, che vede il sINTERNET: GENOVA; SCARICAVANO FILM GRATIS, DENUNCIATIoggetto arrestato servirsi di programmi informatici che hanno la capacità di proiettare video, erotici – pedofili, facendoli apparire ad ignari navigatori come comuni collegamenti webcam.

Quest’ultimi, spinti da quelle immagini, si spogliavano in rete e venivano successivamente ripresi ed immortalati in veri e propri filmati hard.

Numerosissimi sono i video utilizzati per tale finalità, ed il valore aggiunto della presente indagine tecnica è stato quello di dare valore giuridico ad elementi, memorizzati in secondarie e poco visitate cartelle informatiche del computer, che hanno consentito di scoprire il reale utilizzo, da parte dell’indagato, di determinati programmi informatici e, di conseguenza, hanno permesso di reggere tutto l’impianto accusatorio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136