QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Meano: furto al bar Archibugio, smascherato l’autore dalla Squadra Mobile di Trento

lunedì, 22 febbraio 2016

Meano - La Squadra Mobile individua e denuncia l’autore del furto al bar Archibugio a Meano (Trento). Gli investigatori della Squadra Mobile, dopo che per alcuni giorni hanno setacciato tutte le immagini delle telecamere di Meano, danno un nome all’autore del furto del cambiamonete del bar Archibugio.

polizia_4_7

L’autore – P.P. 55 anni – italiano, residente a Trento, dopo aver forzato la porta di ingresso del bar, preleva il cambiamonete e lo adagia nel baule di un auto parcheggiata li vicino.

L’uomo, che aveva utilizzato la propria autovettura, dava per scontato che senza il rilievo della targa gli agenti non potessero giungere a lui. La Squadra Mobile, invece, che ben ricordava una ammaccatura sull’autovettura di P.P., già noto per fatti analoghi, è riuscita, dopo alcuni riscontri, e grazie proprio alle immagini delle telecamere private che hanno catturato quel “particolare” ad addebitare all’uomo il furto di circa 2.000 euro.

Nel weekend appena trascorso, a coronamento della fase di indagine, gli agenti hanno perquisito l’abitazione, contestando al 55 enne l’accaduto. L’uomo, dopo aver ammesso il furto, manifestato le sue difficoltà economiche e chiesto scusa, ha collaborato a far ritrovare il cambiamonete, oramai vuoto, che aveva abbandonato in una campagna di Albiano.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136