QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Manerba del Garda, i carabinieri arrestano due 50enne per furto

martedì, 22 agosto 2017

Manerba del Garda – I carabinieri della stazione di Manerba del Garda hanno arrestato due cinquantenni bresciani per furto e tentato furto aggravato. Erano diversi giorni che i militari, per contrastare il fenomeno dei furti su autovetture, stavano tenendo d’occhio i parcheggi dei vari porti e spiagge della zona.

Negli scorsi giorni è stata notata un’utilitaria, con a bordo un uomo ed una donna che – si scoprirà poco dopo – utilizzando dei trasmettitori radio appositamente tarati per emettere frequenze di disturbo nei confronti dei telecomandi comunemente utilizzati per chiudere le portiere delle autovetture, facevano in modo che gli ignari proprietari lasciassero i mezzi aperti.

In tal modo, senza commettere alcuna effrazione, potevano tranquillamente rovistare all’interno asportando denaro e oggetti vari. Nello specifico in località Porto Torchio, sotto gli occhi attenti dei carabinieri di Manerba, i due si impossessavano di un paio di pantaloni e di un cappello dall’interno di un’autovettura parcheggiata, nonché rovistavano all’interno di altro veicolo senza rubare nulla.

Nei confronti delle due persone, sottoposte a giudizio direttissimo presso il tribunale di Brescia che convalidava l’arresto e attuava l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, si operava il sequestro di tre disturbatori di frequenza del tipo “jammer” nonché di vari attrezzi da scasso.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136