QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Manerba del Garda: furto in casa, arrestati dai militari tre sinti

mercoledì, 5 aprile 2017

Manerba – I carabinieri della stazione di Manerba del Garda (Brescia), con la collaborazione dei colleghi di Bedizzole e del Nucleo Operativo e Radiomobile di Salò, hanno arrestato tre italiani sinti per furto in abitazione.

La vicenda, inizia nel pomeriggio del 2 aprile scorso quando i tre uomini, incuranti della telecamera che li riprendeva nei loro movimenti, con una scala sotto braccio, si sono avvicinati alla parete di una villa indipendente di Soiano del Lago.

Dopo aver appoggiato la scala, indecmanerba100isi sul da farsi, hanno deciso di entrare da una piccola finestra al piano terreno e sfondare una porta interna avendo così accesso all’abitazione dalla quale sottraevano un televisore da 42 pollici, attrezzatura da lavoro (martello demolitore, decespugliatore, flessibili) nonché un fucile doppietta calibro 20. I tre infine si sono allontanati dall’abitazione con il bottino, del valore di qualche migliaio di euro.

Dalla visione delle telecamere uno dei soggetti è stato riconosciuto e successivamente individuato nei pressi di alcuni camper parcheggiati in un’area di sosta a Bedizzole.

I Carabinieri di Manerba del Garda, con il supporto dei colleghi della locale stazione, hanno controllato pertanto tutti i soggetti presenti. Nel corso della perquisizione, in uno dei camper, è stato inoltre ritrovato il televisore ed in seguito, nella vicina area campestre, tutti gli altri oggetti compreso il fucile doppietta. L’epilogo è quello che ha portato all’arresto di tutti e tre i soggetti e, nella mattinata di oggi presso il Tribunale di Brescia, alla successiva condanna a un anno.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136