Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Maltrattamenti a disabili, due operatori della cooperativa Azzurra di Darfo Boario a giudizio

mercoledì, 21 gennaio 2015

Darfo Boario Terme – Presunti maltrattamenti a disabili, due operatori della cooperativa Azzurra di Darfo Boario Terme a giudizio. I due episodi di presunti maltrattamenti sono finiti all’attenzione del pm di Brescia dopo che due operatori della cooperativa “Azzurra” di Darfo sono stati rinviati a giudizio con l’accusa di percosse. Infatti è stata presentata in Procura una  denuncia con l’accusa di maltrattamenti fisici ai danni di due ospiti portatori di disabilità. Al termine delle indagini preliminari, nell’udienza che si è celebrata a Brescia, il Gup ha deciso per il rinvio a giudizio dei due indagati. Gli avvocati della difesa, convinti della scarsa consistenza delle prove e della non reiterazione del fatto,tribunale Brescia hanno deciso di non patteggiare ma di andare al dibattimento dove chiederanno l’assoluzione dei loro assistiti. Anche i vertici della cooperativa Azzurra, pur condannando l’accaduto, non si sono costituiti parte lesa. Precauzionalmente gli operatori erano stati subito sospesi dagli incarichi che li portavano a diretto contatto con gli ospiti e attualmente lavorano all’interno della cooperativa con altre mansioni. Le prove raccolte dai carabinieri, che per un mese hanno installato un impianto di telecamere a circuito chiuso all’interno dei locali della cooperativa  Azzurra, non avrebbero rilevato episodi significativi. I dibattimento chiarirà le varie posizioni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136