QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Lutto nell’economia: il Bresciano dà l’addio a Luigi Lucchini

lunedì, 26 agosto 2013

Valle Sabbia – Aveva 94 anni Luigi Lucchini, Cavaliere del lavoro e della siderurgia italiana ed ex presidente di Confindustria. Nato a Casto, in Valle Sabbia, il 21 gennaio 1919, e figlio di un fabbro, Lucchini inizia la sua lunga carriera nel Dopoguerra nel settore siderurgico costruendo un piccolo laminatoio per la produzione di tondo per cemento armato.

lucchini acciaio

Il successo inizia così: il gruppo Lucchini diventa un colosso per gli acciai speciali e di alta qualità. Il gruppo che porta il suo nome ottiene la quota di maggioranza dello stabilimento siderurgico di Piombino (NELLA FOTO), che porta il suo nome e produce prodotti laminati lunghi di qualità. Vicino a Mediobanca ed Enrico Cuccia, ha ricoperto la carica di presidente della Comit, della Compart e di Montedison. E’ stato inoltre amministratore unico della società di famiglia Sinpar.  “I soldi spesi per far fallire uno sciopero sono i soldi meglio spesi”, amava affermare il re dell’acciaio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136