QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

L’orso M11 uccide tre pecore custodite in un’azienda agricola

lunedì, 16 settembre 2013

Arco di Trento – L’orso torno a colpire. Uccise tre pecore, ferita una quarta e distrutto un capanno da caccia. L’episodio è stato scoperto nelle ultime ore al confine tra le province di Trento e Verona e nella zona del Monte Baldo. PREMANA = FERMI IMMAGINE DELL' ORSO BRUNO TRATTI DA RIPRESE VIDEO REALIZZATE DALLA POLIZIA PROVINCIALE E DAL CORPO FORESTALE DELLO STATO IN LOCALITA' ACQUADASCIO

Secondo quanto ricostruito dalle guardie e agenti delle polizia provinciale  il primo episodio è avvenuto venerdì notte prendendo di mira alcune pecore che erano rinchiuse in un recinto di un’azienda agricola. Gli agenti della polizia provinciale stanno lavorando per capire se si tratta dell’orso più giovane M11 o di quello più anziano che in estate aveva colpito sul monte Baldo, alla malga Zocchi. Le ricerche sull’orso continuano, anche per ricostruire i suoi spostamenti tra il Trentino e il Veneto e quindi prevenire eventuali altri attacchi a malghe o aziende agricole.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136