QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Lonato del Garda: truffa anziano, 26enne arrestato dai carabinieri

martedì, 23 agosto 2016

Lonato del Garda –  Scoperta rapina a danno di anziano, i carabinieri di Carpenedolo arrestano il responsabile, recidivo anche di una precedente truffa.

Nei giorni scorsi i carabinieri della stazione di Carpenedolo (Brescia) ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 26enne, gravitante nel Bresciano, indagato per i reati di furto in abitazione, rapina e lesione personale. Le attività di indagine, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brescia, sono state avviate dai carabinieri di Carpenedolo nel mese di luglio, allorché un anziano di Lonato del Garda (Brescia) denunciava di essere stato vittima, nel mese di giugno, di una rapina posta in essere tra le mura domestiche. Il truffatore si era avvicinato alla finestra del suo appartamento e, con la scusa di restituire dei soldi in precedenza ricevuti dalla vittima, era balzato all’interno della cucina, impossessandosi del borsello, contenente, fra l’altro, denaro contante per 300 euro circa, facendo il percorso a ritroso per guadagnarsi la fuga.

Carabinieri Darfo Boario

La vittima denunciava di aver tentato di fermare l’uomo, ma costui si era divincolato con la forza, riuscendo così a dileguarsi. La ricostruzione dei fatti permetteva di appurare che il rapinatore era già conosciuto dalla persona offesa, poiché, nel mese di maggio 2016, gli si era presentato come tecnico del gas addetto al montaggio di un sistema di rilevazione di fughe ed aveva avuto accesso all’abitazione dell’anziano, asportandogli, con artifizi, la somma di circa 400 euro in contanti. All’identità dell’autore dei reati si è giunti per il tramite riconoscimenti fotografici, conseguenti a puntuale e propedeutica attività investigativa. L’arrestato risulta tuttora recluso presso la Casa Circondariale di Brescia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136