QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Levico, rapina all’esterno del Buena Onda. Denunciato dai carabinieri minorenne nordafricano

martedì, 19 luglio 2016

Levico – Rapina all’esterno del Buena Onda, i carabinieri della Compagnia Borgo Valsugana denunciano l’autore. Nel territorio di Levico Terme, i carabinieri della stazione di Caldonazzo, in servizio perlustrativo, hanno denunciato in stato di libertà per rapina, un 16enne M.A., di origini nordafricane, nato in Francia e residente in Veneto.

carabinieri cavalese predazzo

Erano circa le 2 e il lungolago, reso vivo da una serie di iniziative dei locali, era pieno di gente. Due ragazzi italiani, poco più che maggiorenni, stavano seduti su una panchina ascoltando la musica provenire dal Buena Onda, quando improvvisamente si sono trovati di fronte un gruppo di ragazzi più o meno della loro età.  Qualcuno di loro è evidente che ha bevuto un po’ troppo e le intenzioni non sono pacifiche.

Con un movimento repentino, sfilano il portafogli a uno dei due italiani. Lui se ne accorge e tenta di farselo ridare.  Gli altri componenti del gruppo, forse 6 in tutto, dicono che non c’è stato alcun furto ma il derubato insiste.

Ed ecco che uno di loro esce dal gruppo, gli sferra alcuni calci nell’addome e gli sfila gli occhiali da sole indossati sul capo.
Dopo di che si sono allontanati frettolosamente.

La vittima contatta il 112 e la centrale dei carabinieri invia sul posto due pattuglie che, attraverso le indicazioni della vittima, riescono ad identificare l’autore della rapina e a denunciarlo all’Autorità Giudiziarla in attesa di provvedimenti.
Il portafogli, nel frattempo ritrovato, è stato restituito al giovane.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136