Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Le guardie del WWF Lombardia denunciano per bracconaggio 12 cacciatori del Bresciano

mercoledì, 22 ottobre 2014

Brescia – L’attività di vigilanza antibracconaggio delle Guardia WWF Lombardia ha portato alla denunciati di altri 17 cacciatori lombardi, di cui 12 nella sola provincia di Brescia, per i reati di abbattimento di specie protette, utilizzo di richiami acustici elettromagnetici vietati e maltrattamento di animali. Inoltre sono stati sequestrati dalla Polizia Provinciale di 17 fucili, 11 richiami acustici elettromagnetici vietati, 1 telefonino usato come richiamo acustico, 113 uccelli morti (pettirossi, cinciarelle, cinciallegre, fringuelli, frosoni, pispole, allodole e una tortora dal collare) e 5 uccelli vivi.

Denunciato, per i reati di uccellagione e furto ai Danni dello Stato, anche un cittadino di Cologne (Brescia) che utilizzava tre reti da uccellagione, con richiami vivi anche di specie protetta. Infine denunciata una persoPolizia provincialena per favoreggiamento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136