QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Lago d’Iseo, in crescita l’attività della Guardia costiera ausiliaria

sabato, 14 ottobre 2017

Sarnico – La Guardia costiera ausiliaria del lago d’Iseo ha tracciato il bilancio dell’attività sul lago e nei lidi pubblici durante l’estate. I 21 volontari che fanno capo al Centro Operativo del Sebino hanno segnalato 167 volte l’eccesso di velocità di altrettante imbarcazioni, 35 sono state le segnalazioni per navigazione pericolosa, ben 116 i bagnanti in situazioni di criticità, compreso il ritrovamento di bambini dispersi, 134 i divieti di sci nautico in zona vietata, di traino gonfiabili e di navigazione entro la fascia vietata. In totale gli interventi sono stati 755, mentre le ore dei volontari sono quasi raddoppiate rispetto al 2016.Lago Iseo

Come da richiesta dell’Autorità di bacino, con la quale è in corso una convenzione biennale, è stata potenziata la presenza al lido Nettuno di Sarnico, dal giovedì alla domenica e sulle acque del basso lago. La Guardia costiera ha svolto attività di prevenzione anche nei campeggi, ai quali ha fornito opuscoli multilingue sulle normative da rispettare soprattutto per i turisti muniti di imbarcazioni e presso le scuole e quello che è stato riscontrato nei comportamenti oggetto di richiamo sono da una parte la mancanza di buon senso dei bagnanti che spesso si buttano in acqua anche senza saper nuotare e dall’altra la mancanza di rispetto delle regole, soprattutto da parte di chi viene sul lago e si comporta come se non vi fosse alcuna regola e tutto fosse permesso.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136