Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


La Polizia Tributaria di Trento sequestra beni per 400mila euro a Scafati

venerdì, 14 luglio 2017

Trento – Il Nucleo di Polizia Tributaria di Trento ha dato esecuzione a un provvedimento di confisca di beni per un valore di 400mila euro nei confronti di G.P. , residente a Scafati (Salerno). L’indagine coordinata dalla Procura di Salerno, con il Procuratore Capo, Corrado Lembo, e il sostituto procuratore, Luca Masini e condotta dalla Tributaria di Trento hanno contestato i reati di associazione per delinquere finalizzata a furti pluriaggravati e ai sensi della normativa di prevenzione antimafia, le Fiamme Gialle di Trento hanno dato esecuzione ad un provvedimento di confisca, previo sequestro emesso dal Tribunale di Salerno, di due unità immobiliari e di quattro auto di proprietà di G. P. e del suo nucleo familiare.Finanza Trento

Il 40enne ha numerosi precedenti per furto, rapine, ricettazione e traffico internazionale di droga e, secondo gli accertamenti della Guardia di Finanza, ha svolto il ruolo di capo di una presunta organizzazione criminale dedita ad assalti a furgoni portavalori, commessi anche in Trentino Alto Adige, sgominata grazie ad un’operazione condotta dai carabinieri nel 2013.

Il sequestro è arrivato a seguito di accertamenti patrimoniali nei confronti dei presunti componenti della banda. Il Tribunale di Salerno ha ritenuto che il patrimonio di G.P. e dei suoi familiari fosse sproporzionato rispetto alle loro capacità reddituali. Le indagini della Tributaria di Trento e della Procura di Salerno proseguono.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136