QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La Polizia di Trento denuncia due giovani per tentato furto su auto. Un arresto per spaccio

lunedì, 13 marzo 2017

Trento – Denunciati due giovani, di cui uno minorenne per tentato furto su autovettura. I due giovani, F.D. di 24 anni, residente a Trento e l’altro di 17 anni, nato e residente a Trento, insieme ad altri due giovani, sono stati visti armeggiare sulle auto in sosta in questa via Brescia.polizia-0

Il comportamento dei quattro non è sfuggito ad uno dei condomini, avvocato e esponente politico di Forza Italia Andrea Merler che, immediatamente, avvisava il 113. Sul posto le volanti fermavano due dei quattro giovani che venivano accompagnati in Questura e denunciati per tentato furto. Sono in atto, da parte della Squadra Mobile, le indagini per risalire agli altri due autori e se i due sono i responsabili di altri furti su autovettura, avvenuti con le stesse modalità, negli ultimi giorni in città.

Con l’occasione il Capo della Squadra Mobile Salvatore Ascione, oltre a ringraziare i cittadini che con i loro buoni rapporti di vicinato e le loro segnalazioni contribuiscono a rendere tutti più sicuri, invita a porre maggiore attenzione nell’uso delle difese passive, come l’attivazione dei sistemi di allarme che rappresentano i primi strumenti di prevenzione dei reati.

CONTROLLO ANTIDROGA 

Non si fermano i controlli disposti dal questore Massimo D’Ambrosio. La Polizia Stradale ha arrestato un tunisino per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Continua capillare l’attività della Polizia di Stato sulle vie principali della città di Trento e Rovereto estesa anche ai caselli della rete autostradale, finalizzato a colpire i canali di rifornimento delle piazze trentine.

Nel corso di queste attività il pomeriggio di venerdì 10 marzo, all’uscita del casello di Rovereto nord, è stata fermata una autovettura con a bordo una famiglia di cittadini tunisini, composta da padre madre e due minori, residenti a Boltiere, Bergamo.

Nel corso delle attività di controllo il personale della Polizia di Stato ha rinvenuto nel bagagliaio di una Opel Astra 3 kg di hashish e addosso all’uomo circa un grammo di cocaina.

L’arresto di venerdì e il sequestro di 3 chilogrammi di stupefacente, commenta Salvatore Ascione capo della Squadra Mobile e portavoce del Questore, dimostrano che le attività preventive, volute dal Questore d’Ambrosio e realizzate anche con il concorso della Polizia Stradale, destinate ad interrompere i canali di rifornimento della droga stanno producendo importanti risultati sia in termini di quantità sequestrate sia ai fini di contribuire ad un maggior senso di sicurezza della cittadinanza trentina.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136