QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La Guardia di Finanza di Brunico arresta coltivatore di marijuana

giovedì, 12 maggio 2016

Brunico –  La Guardia di Finanza di Brunico ha eseguito una perquisizione locale nei confronti di un soggetto altoatesino del capoluogo pusterese, rinvenendo una vera e propria coltivazione di marijuana, realizzata artigianalmente ma ben strutturata e occultata a dovere che ha fatto immediatamente scattare l’arresto in flagranza.mariujana Bolzano1

Il locale dedicato alla coltivazione è stato scovato anche grazie all’ausilio di due unità cinofile anti droga della Guardia di Finanza “Flash” e “Agros” che hanno segnalato con insistenza una catasta di legna ubicata in una cantina della casa di proprietà dell’arrestato, dietro alla quale si nascondeva un passaggio molto stretto, coperto dal cartongesso, tale da far passare solo una persona per volta, che conduceva a un’altra cantina sotterranea.

All’interno c’era un enorme quantitativo di materiale da giardinaggio (concime, terra, vasi, ecc.) e tutta l’attrezzatura necessaria per una coltivazione rapida della marijuana (lampade riscaldanti, tubature per l’acqua, ecc.) e 209 piante di varie dimensioni (tra le quali la pianta madre). Nello stesso locale sono stati rinvenuti anche circa 300 grammi di sostanza pronta per la consumazione e l’immissione nel mercato.

Dalle piante sarebbero stati ricavati altri 500 grammi. di marijuana, per un valore di mercato totale di circa 16.000 euro.
Il soggetto, all’atto dell’ingresso nel domicilio da parte dei militari operanti, aveva esibito della sostanza stupefacente per uso personale (2 grammi), ma si era mostrato poi assolutamente non collaborativo. Tuttavia, ciò non ha fatto desistere nella ricerca, che infine, ha condotto alla scoperta della coltivazione.

Dopo la scoperta, il soggetto è stato condotto presso gli Uffici della Caserma di Brunico, per essere sottoposto agli accertamenti foto-dattiloscopici e per la verbalizzazione di rito. Al termine, è stato tratto in arresto e condotto presso il proprio domicilio per essere poi messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Domani si terrà il processo per direttissima.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136