QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La Forestale ha scoperto un altro bracconiere: denunciato bresciano

venerdì, 4 ottobre 2013

Monte Manos – Un altro bracconiere bresciano è finito nei guai. Si tratta di una persona di 64 anni, già conosciuto per precedenti specifici. E’ il secondo episodio accaduto in meno di tre giorni: a metà settimana era stato denunciato un cacciatore di Temù.

CONTROLLI

Invece il 64enne è stato scoperto mentre forestalecacciava illegalmente a Capovalle, località Carzen Monte Manos. Il cacciatore, già noto alle forze dell’ordine per bracconaggio, è stato sorpreso dalla Forestale di Vobarno e Gavardo che da tempo lo teneva sotto controllo. In un rustico di proprietà della figlia sono stati rinvenuti una decina di reti, custodite in cucina e in un ripostiglio, uccelli vivi e morti, un coltello a serramanico e 19 esemplari di richiami vivi di specie protetta tenuti in piccole gabbie. L’uomo, sprovvisto peraltro di licenza, è stato denunciato e dovrà rispondere di furto aggravato, maltrattamento di animali e contraffazione di pubblici sigilli.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136