Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


La Finanza scopre azienda domestica di Brescia con capi e accessori contraffatti. Due denunciati

mercoledì, 16 dicembre 2015

Brescia – Scoperta un’azienda domestica di capi e accessori contraffatti, denunciati due responsabili. Le Fiamme gialle del Gruppo Tutela Economia del Nucleo di Polizia Tributaria di Brescia, con la collaborazione della Polizia Locale di Brescia, nel corso di un servizio teso al contrasto del fenomeno della contraffazione nell’imminenza delle festività natalizie, hanno individuato uabbigliamentoGDFna “bottega abusiva” di abbigliamento, che immetteva nel circuito commerciale vestiti e accessori, apparentemente riconducibili alle

più note case di moda nazionali ed estere, abilmente contraffatti. Nello specifico, a seguito di sopralluoghi e pedinamenti posti in essere nel mese di novembre, si perveniva all’individuazione di un appartamento sospetto sito in Brescia.

Le successive attività di perquisizione domiciliare consentivano di procedere al sequestro di oltre 450 capi contraffatti e di 1 macchina da cucire utilizzata per l’apposizione di marchi ed etichette falsificate delle maggiori griffe in commercio.

Il responsabile, individuato in un trentunenne senegalese domiciliato a Brescia, è stato segnalato alla Procura per reati in materia di contraffazione e ricettazione, unitamente ad altro soggetto coinvolto nell’illecita detenzione.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136