QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La Finanza di Rovereto sequestra coltivazione di cannabis in casa

lunedì, 2 dicembre 2013

Rovereto – Un blitz della Guardia di Finanza ha portato al sequestro di una coltivazione di cannabis e alla denuncia di un 38enne. Nel corso di un servizio mirato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, i finanzieri della Compagnia di Rovereto sottoponevano ad un controllo un cittadino italiano di 38 anni a bordo della sua autovettura. Insospettiti dall’atteggiamento nervoso, procedevano d’iniziativa alla perquisizione della sua abitazione, ubicata in centro, durante la quale hanno scoperto una stanza interamente adibita alla coltivazione di canapa indiana.cannabis coltivazione serra trentino

Il locale ben allestito con aeratori, umidificatori, lampade ai vapori di sodio, temporizzatori, conteneva al suo interno ben 17 piante di marijuana alte circa 2 metri e in piena infiorescenza: una vera e propria coltivazione “indoor” realizzata dal cittadino roveretano, assolutamente invisibile dall’esterno dell’appartamento. Nel corso della perquisizione, estesa a tutta l’abitazione, i militari delle Fiamme gialle hanno rinvenuto tutto l’occorrente per la coltivazione delle piante di Cannabis indica (fertilizzanti e materiali vari), nonché foglie già essiccate, semi e ricevute di bollette dell’energia elettrica per un importo pari a 2.000 euro l’anno.

Le piante e il locale attrezzato sono stati posti sotto sequestro mentre il soggetto è stato denunciato a piede libero alla Procura per violazione dell’articolo 73 comma 1 e 5 del D.P.R. 309/90. Il cittadino roveretano, inoltre, su specifica domanda dei finanzieri ha dichiarato di avere preso in affitto il locale, ma di non aver alcun tipo di contratto e di pagare il corrispettivo “in nero”. Terminati i dovuti riscontri, attualmente in corso, i militari procederanno alle contestazioni nei confronti dei proprietari dell’appartamento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136