QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

La Finanza denuncia il sindaco di Urago d’Oglio. L’accusa: “Favorì società di smaltimento rifiuti”

mercoledì, 31 maggio 2017

Urago d’Oglio – Denunciato il sindaco di Urago d’Oglio per aver procurato vantaggio ingiusto di circa 400mila euro a una società operante nel settore dello smaltimento dei rifiuti. I controlli svolti dai finanzieri della Compagnia di Chiari, coordinati dalla Procura della Repubblica di Brescia, sulla copiosa documentazione del Comune di Urago d’Oglio (Brescia)  hanno fatto finire sotto la lente di ingrandimento 6 ordinanze comunali, contingibili e urgenti, promosse tra il 2011 ed il 2014, apparse non conformi all’attuale legislazione in materia di Enti Locali, Codice dell’ambiente e Codice degli appalti o dei contratti pubblici.

In particolare, le ordinanze avrebbero di fatto consentito la gestione dei rifiuti da parte di una società, nonostante il servizio fosse stato definitivamente aggiudicato ad altra, a seguito di gara pubblica. Il tutto avrebbe comportato un vantaggio patrimoniale a favore della prima, quantificato in quasi 400mila euro.

guardia-di-finanza

Al termine delle investigazioni il sindaco Antonella Podavitte è stato segnalato all’autorità giudiziaria per il reato di abuso d’ufficio ed i fatti sono stati oggetto di comunicazione alla Procura Regionale della Corte dei Conti di Milano, per gli eventuali profili di danno erariale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136