QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Intervento speleologico a San Lazzaro di Savena: 30enne bloccata. Sul posto anche la IX Delegazione Lombarda del CNSAS

sabato, 16 gennaio 2016

San Lazzaro di Savena – Una ragazza di 30 anni è bloccata nella Grotta del Partigiano, situata in località Farneto, nel territorio del Comune di San Lazzaro di Savena, in provincia di Bologna. La richiesta di soccorso è giunta intorno dopo le 18 di oggi pomeriggio e ha mobilitato anche quattro tecnici disostruttori della IX Delegazione Speleologica Lombarda, intervenuti a supporto dei colleghi tecnici e medici della XII Delegazione Emilia Romagna del CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), già sul posto.grotta serle soccorso alpino

I tecnici disostruttori possiedono un’abilitazione specifica per l’utilizzo di microcariche esplosive, necessarie durante operazioni di soccorso di particolare complessità. La ragazza si trova a circa 50 metri dall’ingresso, in un punto molto stretto. Seguiranno aggiornamenti.

L’INTERVENTO
Verso le 18.30 di oggi (16 gennaio 2016), il CNSAS è stato attivato per un incidente avvenuto all’interno della Grotta del Partigiano a San Lazzaro di Savena (Bologna) località Buca dell’Inferno. Nel corso di una uscita speleologica all’interno della grotta, intrapresa da quattro persone, una ragazza è rimasta ferita. Le sue condizioni di salute sono ancora in via d’accertamento da parte dei medici del CNSAS che, in squadra con i tecnici della XII Zona Speleologica Emilia Romagna sono attualmente impegnati nell’intervento, coadiuvati dai colleghi CNSAS della stazione alpina di Rocca di Badolo.

L’infortunata si trova non lontana dall’ingresso ma la grotta presenta una serie di gallerie molto strette, pertanto tecnici specialisti della Commissione Disostruzione del CNSAS sono in viaggio per San Lazzaro Savena per rendere il percorso verso l’uscita della grotta agevole per la barella.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136