Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Intervento del Soccorso alpino a Gromo

martedì, 20 febbraio 2018

Gromo – È in fase di conclusione l’intervento che stasera ha impegnato la VI Delegazione Orobica del Soccorso alpino. Uno sciatore, un uomo di 68 anni, si è infortunato in fase di discesa mentre si trovava in prossimità della cima del Monte Timogno, a circa 2100 metri di quota. La chiamata di intervento è arrivata intorno alle 16:30. L’elicottero decollato dalla base di Brescia ha trasportato una squadra di tre tecnici, più un infermiere del CNSAS, dalla piazzola di Gromo fino a dove è stato possibile: la presenza di nebbia infatti impediva di andare oltre. Da Clusone un’altra squadra di sei persone è partita a supporto delle operazioni. I tecnici hanno proseguito con il gatto delle nevi, grazie alla collaborazione dei gestori degli impianti di risalita. A piedi, con l’attrezzatura per il trasporto del ferito sulle spalle hanno percorso l’ultimo tratto, fino a quando sono arrivati sull’infortunato, per un dislivello complessivo di circa 800 metri. Lo sciatore, localizzato a vista, è stato raggiunto, condizionato e imbarellato per il trasferimento a valle verso le piste di sci. Era scivolato dalla cima in un canale innevato, con neve ghiacciata. Ha riportato la frattura sospetta di tibia e perone.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136