QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Inseguimento in autostrada: arrestati dalla polizia di Trento due cittadini dell’Est Europa. Saranno espulsi dall’Italia

venerdì, 18 luglio 2014

Trento – Inseguimento in autostrada, arrestati dalla polizia di Trento due cittadini dell’Est Europa. L’accusa è ricettazione, tentato furto aggravato, resistenza, lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento. I due, D.C. 38 anni e K.G., 35 anni, sono stati arrestati nella notte nel corso di servizi predisposti dalla questura di Trento per fermare il fenomeno dei furti.402987_3135_big_2012-polizia-stradale-pattuglia-autostrada-1  

Secondo quanto ricostruito dalla polizia di Trento i due hanno compiuto furti ai danni di camper e roulette in aree di servizio sulla A22. Il personale della sottosezione delle Polizia Stradale di Trento. attorno alle 2.35 ha individuato i due malviventi e all’alt non si sono fermanti, anzi hanno speronato l’auto della Polizia Stradale di Trento e sono fuggiti.

L’episodio è avvenuto sulla corsia sud della A22, tra Brentino (Belluno) e Verona sud. I due erano alla guida di una Fiat Punto, risultata poi rubata in provincia di Bologna, e sono stati bloccati prima dell’uscita di Verona sud dagli agenti della Polizia Stradale di Trento e arrestati. Dalla ricostruzione degli agenti della Polstrada di Trento i due avevano forzato con arnesi da scasso e poi aperto due camper con all’interno i proprietari mentre dormivano, sottraendo soldi e beni di valore (orologio e monili) . I due sono stati processati davanti al Gip del tribunale di Verona (il luogo dove sono stati presi i due slavi e in provincia di Verona) e condannati a 10 mesi di reclusione e 300 euro di multa. Inoltre è stata proposta l’espulsione dei due slavi dall’Italia.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136