Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Incidente mortale a Esine: centauro perde la vita

sabato, 9 giugno 2018

Esine – Incidente mortale nel pomeriggio in Valle Camonica. La strada statale 42 “del Tonale e della Mendola” è stata provvisoriamente chiusa nel pomeriggio in entrambe le direzioni a causa di un incidente in località Esine (km 81) in provincia di Brescia. Il traffico è deviato sulla viabilità secondaria con indicazioni sul posto.

L’incidente, per cause in corso di accertamento, avvenuto alle 14.30, ha coinvolto due moto e un’utilitaria Peugeot, causando il decesso di Lorenzo Furgeri, 46enne di Parre, originario di Sesto San Giovanni, e il ferimento di altre tre (una 48enne, un 55enne e un 62enne). Nella dinamica, in via di ricostruzione da parte della Polizia Stradale, le due moto si sono scontrate frontalmente e la vittima è stata sbalzata oltre il guard-rail. Sul posto diverse ambulanze oltre all’elisoccorso da Brescia e Milano: la donna che era in compagnia della vittima sulla moto è stata trasportata al Poliambulanza, anche lei di Parre, l’altro centauro, un 59enne di Clusone, al Civile. Coinvolto anche il conducente dell’auto, 62enne di Rovetta.

Il personale Anas è intervenuto sul posto al fine di ripristinare la circolazione appena possibile. Sul posto anche carabinieri e vigili del fuoco. Dopo oltre tre ore la viabilità è stata ripristinata.

POMERIGGIO DI INTERVENTI

Quello di Esine non è stato l’unico intervento del pomeriggio in Valle Camonica: poco prima a Pian Camuno sulla Statale 42 l’elisoccorso è intervenuto per un 50enne che aveva chiamato i soccorsi, trasportandolo in condizioni gravi agli Spedali Civili di Brescia. Alle 15.30 mezzo ribaltato a Darfo Boario Terme, con tre persone coinvolte. Sul posto carabinieri, vigili del fuoco e ambulanza.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136