QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Incidente ferroviario a Rodengo Saiano, nel pomeriggio l’ultimo saluto a Nicola Franchini

lunedì, 24 ottobre 2016

Iseo – In una chiesa di Iseo (Brescia) gremita l’ultimo saluto a Nicola Franchini, il ferroviere 34enne deceduto nella notte tra venerdì e sabato in un incidente ferroviario a Rodengo Saiano sulla linea ferroviaria Brescia-Iseo-Edolo.

Nel pomeriggio centinaia di persone si sono stretti attorno alla moglie Gaia e ai due figli di 4 e 6 anni nell’addio al 34enne. i funerali si sono svolti nella chiesa parrocchiale di Iseo. e la celebrazione è stata presieduta da don Giuliano Baronio, che ha ricordato Nicola e ha avuto parole di vicinanza ai familiari. “Nicola – ha detto – ti ricorderemo per sempre”.

Presenti alle esequie i vertici di Ferrovie Nord Milano, con in testa l’amministratore delegato Cristina Farisé, quindi il prefetto di Brescia, Valerio Valenti. gli amministratori di Iseo, le maestre della scuola frequentata dai figli con gli scolari, quindi parenti e amici. Al termine, mentre il corteo muoveva i primi passi all’uscita della chiesa un lungo applauso ha salutato la bara di Nicola.

Rimane sempre in gravi condizioni Francesco Fusari, 32 anni, ricoverato agli Spedali Civili, Il terzo ferroviere, Serandio Barcellini di Rogno (Bergamo), 58 anni, è invece uscito illeso. Sarà presto sentito dal magistrato inquirente della Procura di Brescia che ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo e lesioni colpose. La Polfer di Brescia ha già depositato una relazione con la prima ricostruzione dell’incidente mortale. Anche Ferrovienord ha aperto un’indagine interna per chiarire quanto accaduto e accertare le responsabilità.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136