QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Incidente a Castelnuovo: presidio di APPA e vigili del fuoco per il monitoraggio ambientale

mercoledì, 1 luglio 2015

Castelnuovo – Gran lavoro per i vigili del fuoco e i tecnici dell’Appa e della viabilità per l’incidente avvenuto stamani a Castelnuovo, in Valsugana dove si è rovesciata un’autocisterna carica di gasolio.autobotte-vigili-del-fuoco

Sono ancora in corso le operazioni di messa in sicurezza, dal punto di vista ambientale – in particolare per proteggere il fiume dove finora non sono state rilevate tracce di gasolio – nonché di verifica dei danni. Sul posto stanno operando i Vigili del fuoco del Corpo permanente di Trento, con attrezzature specialistiche e i volontari di Castelnuovo e Borgo Valsugana. L’incidente ha interessato la viabilità interna del paese, la statale della Valsugana è invece libera e transitabile.

Il ribaltamento dell’autocisterna ha causato la fuoriuscita di circa 7000 litri di gasolio, su un totale di circa 17.000 litri trasportati dal mezzo. Il resto del carburante è stato recuperato. I 7000 litri fuoriusciti sono defluiti in due tombini e quindi nella rete delle acque bianche, rete che è stata delimitata, con attrezzature idonee, in modo da prevenire e limitare un possibile inquinamento del fiume Brenta. Sul fiume sono state posizionate inoltre barriere oleoassorbenti per raccogliere eventuali presenze di gasolio. Al momento però non ci sono tracce di gasolio nel fiume. Sta comunque proseguendo l’attività di monitoraggio ambientale nel punto in cui si è verificato lo sversamento. Sulle cause dell’incidente sono in corso accertamenti. Non si registrano conseguenze per le persone.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136