QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Immigrazione clandestina e spaccio, controlli dei carabinieri nel Bresciano: il bilancio

venerdì, 29 settembre 2017

Brescia – Ieri dalle prime ore del pomeriggio sino a tarda serata i Carabinieri della Compagnia di Brescia hanno effettuato un controllo straordinario finalizzato al contrasto dello spaccio di stupefacenti nei parchi cittadini, con particolare riferimento al parco di via Sardegna e al Parco Gallo.

carabinieri controlliIl controllo, che risponde alle numerose segnalazioni di cittadini, confermate dai frequenti arresti in flagranza di reato per spaccio eseguiti dal personale dell’Arma in abiti e mezzi di copertura, ha avuto non solo la finalità di contrastare il fenomeno, ma anche quella di prevenirlo e di fungere da deterrente. I controlli saranno ripetuti periodicamente.

I numerosi militari impiegati, presso il parco di via Sardegna, hanno immediatamente sorpreso un cittadino di nazionalità Nigeriana classe 1998 a vendere 4 grammi di marijuana a un ragazzo di 17 anni, il primo denunciato in stato di libertà ai sensi dell’art.73 comma 4 del Dpr. 309/1990 per spaccio di stupefacenti, l’altro segnalato all’Ufficio Territoriale di Governo. Sul posto sono poi state controllate altre dieci persone, delle quali una sottoposta a fermo di identificazione perché non in grado di fornire proprie generalità.

Presso il parco Gallo invece i militari hanno sorpreso un ragazzo italiano classe 1981, in evidente stato di alterazione da alcolici, che ha minacciato con una bottiglia in vetro gli utenti e ha reagito con violenza al controllo dei militari. Lo stesso, accompagnato presso istituto sanitario per le cure del caso, ha aggredito l’infermiere procurandogli lievi lesioni. L’uomo è stato pertanto tratto in arresto, convalidato nella giornata odierna.

CHIARI: CONTROLLI STRAORDINARI CONTRO L’IMMIGRAZIONE CLANDESTINA

La Compagnia Carabinieri di Chiari ha predisposto ed eseguito uno specifico servizio di controllo straordinario del territorio finalizzato al contrasto all’immigrazione clandestina con il supporto, sui rispettivi territori di competenza, delle polizie locali dei comuni di Pontoglio, Coccaglio, Palazzolo sull’Oglio, Rovato e Ospitaletto.

Durante il servizio, svolto nei pressi di stazioni ferroviarie, aree dismesse ed esercizi pubblici, sono stati controllati complessivamente 83 soggetti extracomunitari, di cui cinque trovati irregolari sul territorio nazionale, appartenenti alle seguenti nazionalità: due del Marocco, due del Tunisia e uno del Pakistan, che dopo le formalità di rito saranno accompagnati presso la Questura di Brescia per la prevista procedura di espulsione.

Ambito medesimo servizio, i militari della dipendente Stazione di Chiari hanno denunciato in stato di libertà uno dei fermati, un tunisino 38enne, in Italia senza fissa dimora, perché trovato ingiustificatamente in possesso di un coltello. Nella circostanza il prevenuto è stato altresì segnalato alla competente prefettura ai sensi dell’art.75 d.p.r. 309/1990 poiché nel corso della perquisizione personale sono stati rinvenuti 2,7 grammi di sostanza stupefacente tipo “hashish”, posti in sequestro insieme al coltello in attesa di essere depositati presso l’ufficio corpi di reato della Procura di Brescia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136