QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Imbrattata con tre svastiche la “Fontana del partigiano” di Capo di Ponte. Accertamenti in corso

domenica, 7 settembre 2014

Capo di Ponte – Uno sfregio alla fontana del Partigiano con svastiche. E’ accaduto l’altra notte alla “Fontana del partigiano” a Capo di Ponte, che è stata imbrattata con tre svastiche (nella foto per gentile concessione dell’emittente Piùvallitv).

Fontana (FILEminimizer)

I militari durante i controlli e la perlustrazione sul territorio hanno notato le tre scritte e simboli. I volontari hanno ripulito in poche ore la  ”Fontana del partigiano”, posta a Capo di Ponte sulla strada che porta a Ono San Pietro. E’ stata realizzata per volontà delle sorelle Cattane che volevano così ricordare il fratello partigiano ucciso in uno scontro a fuoco con i nazifascisti.

Le sorelle Cattane avevano donato una porzione di terreno, mentre alcuni volontari di Cemmo e di Pescarzo avevano realizzato la struttura in granito adamellino e contornata da un muro in pietra locale tutto realizzato con il sostegno economico degli antifascisti locali ed il contributo dell’Anpi. L’episodio è stato stigmatizzato dall’Anpi Valle Camonica e da tutte le associazioni camune. Sono in corso indagini per risalire agli autori del gesto.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136