QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Il fiuto di “Babol” scopre droga su un’auto. Arrestati dalla Finanza due albanesi

martedì, 4 marzo 2014

Bolzano – Blitz antidroga: i Finanzieri di Vipiteno, unitamente al cane antidroga di Bolzano, in servizio presso la barriera autostradale di Vipiteno, hanno proceduto al fermo e controllo di un’autovettura con targa albanese, con a bordo cittadini di omonima nazionalità. Tale attività, grazie soprattutto al fiuto dell’unità cinofila “Babol”, ormai veterana nel settore, la quale segnalava un determinato All’atto del fermo, stante l’atteggiamento nervoso palesato dal conducente dell’automezzo e del passeggero, i militari procedevano all’ispezione e controllo approfondito della medesima autovettura e dei bagagli personali.

Proprio là, sono state rinvenute grammi 113,5 di cocaina, grammi 175 di ecstasy e grammi 7,4 di marjuana abilmente occultate all’interno del passaruota anteriore sinistro del mezzo, avvolti in involucri di cellophane trasparente, impregnati esternamente, di una sostanza chimica di color azzurro (tipo dentifricio), avente quale finalità ultima quella di sviare il fiuto e l’attenzione del quadrupede Babol.

Oltre alle sostanze stupefacenti si è provveduto al sequestro di denaro contate anch’esso segnalato dal cane addestrato alla ricerca del denaro per 12.670,00 euro, 3 telefoni cellulari e relative SIM, dell’autovettura utilizzata per l’illecito trasporto nonché all’arresto del proprietario dell’automezzo e del passeggero.

Gli arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Bolzano, a disposizione della Procura della Repubblica Bolzanina, le cui indagini accerteranno il mercato di destinazione dello stupefacente. L’operazione s’inquadra nel contesto dei servizi operativi organizzati attraverso il dispositivo di controllo economico del territorio coordinato dal Comando Provinciale Bolzano. Si tratta di un sistema integrato di vigilanza su strada finalizzato al contrasto di tutte le tipologie di traffici illeciti che possono interessare le rotabili della provincia, dal traffico di stupefacenti al contrabbando, dall’immigrazione clandestina alla valuta.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136