QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Il collegamento Livigno-Zernez interrotto per una frana

giovedì, 20 luglio 2017

Livigno – Rimarrà interrotto per alcuni giorni, dopo la frana di ieri sera, il collegamento del passo del Gallo. Oggi sono previsti dei sopralluoghi dei tecnici e degli amministratori per valutare gli interventi di bonifica delle pareti rocciose e definire i tempi di riapertura. Una frana, con diversi fronti, si è staccata nella zona del passo del Gallo che collega la Svizzera a Livigno. Non ci sono feriti ma diversi automobilisti sono rimasti intrappolati tra i due muri di detriti che si sono formati all’ingresso del tunnel del Gallo. I vigili del fuoco volontari di Livigno con un canotto hanno raggiunto gli automobilisti portandoli al sicuro.

vigili del fuoco

Sul posto, oltre a vigili del fuoco e carabinieri anche il sindaco di Livigno, Damiano Bormolini, e i tecnici comunali. La frana si è staccata dopo un forte temporale che ha colpito tutto il territorio del piccolo Tibet Lombardo: tredici persone che erano a bordo delle loro vetture, vedendo gli accessi alle gallerie chiusi dalla massa di sassi e detriti si sono portati verso il ristoro Fopel, in una zona sicura, che però al momento non è raggiungibile con le auto da entrambe le direzioni.

Così le persone sono state raggiunte e portate in salvo dai vigili del fuoco attraverso il lago di Livigno mediante un’imbarcazione che ha effettuato più viaggi. Le operazione di assistenza e ricerca sono proseguite tutta notte da parte delle squadre del Distaccamento volontario di Livigno e una squadra del Distaccamento permanente di Valdisotto muniti anche di una fotoelettrica del comando provinciale di Sondrio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136