Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


I Nas visitano le malghe trentine: 2mila euro di sanzioni e 400 vasetti di miele sequestrati

mercoledì, 23 agosto 2017

Trento – I carabinieri dei Nas hanno effettuato controlli nelle malghe del Trentino Alto Adige durante la settimana di Ferragosto ed effettuato verifiche se le strutture ricettive fossero in regola, poi accertato problematiche dal punto di vista igienico sanitario e delle frodi in commercio. Un controllo nelle località montane dove sono emerse situazioni non a norma.

I militari hanno scoperto che in una malga della Val Rendena venivano offerti menù con prodotti congelati, priva di segnalazione della conservazione. Dubbi in un’altra malga trentina anche per la preparazione dei piatti tipici della zona. Complessivamente inflitte più di 2mila euro di sanzioni. In Alta Val Badia in una malga sono state sequestrate 400 confezioni di miele, che venivano spacciato come prodotto di api operaie invece  era un prodotto grazie all’utilizzo di uno sciroppo da discount. I controlli proseguiranno nelle prossime settimane anche in altre strutture ricettive del Trentino Alto Adige.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136