QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

I militari del Gico di Brescia sequestrano 11 chili di cocaina, 1 pistola e arrestano custode di una cascina

venerdì, 29 maggio 2015

Brescia – Maxi operazione della Finanza e dei militari del GICO di Brescia, sequestrati 11 chilogrammi di cocaina, una pistola Beretta 92 SB con relative munizioni e arrestato il custode di una cascina adibita a deposito di materiale illecito.

Nel corso di indagini in materia di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti svolte dai militari del GICO/Sezione G.O.A. del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Brescia, tramite l’analisi dei flussi di passeggeri in transito per lo scalo aeroportuale di Orio al Serio (Bergamo), venivano acquisite notizie relative al recente arrivo in Italia di un cittadino albanese, 38anni, privo di fissa dimora e senza apparenti mezzi di sostentamento per permanere sul tecocaina Gico Brescia1rritorio nazionale, destava il sospetto dei militari operanti che pertanto ne ponevano sotto osservazione gli spostamenti.

Gli accertamenti consentivano di individuare a Trezzo sull’Adda (Milano) una cascina oggetto di frequenti movimenti di persone in orari notturni.Dopo ulteriori controlli e appostamenti, in data 25 maggio i Finanzieri, con l’ausilio delle unità cinofile di Orio al Serio, accedevano nell’area recintata della cascina in argomento, che occupa una superficie di 3000 metri quadrati circa, per scoprire i luoghi di occultamento della sostanza stupefacente che si sospettava esservi custodita.

Le accurate e prolungate ricerche effettuate permettevano di rinvenire e sequestrare 11 chilogrammi di cocaina confezionata in 10 panetti da oltre un chilo ciascuno, collocati in un contenitore interrato, coperto da mattonelle, ubicato in prossimità di un abbeveratoio per animali.
Durante la perquisizione, che ha ricompreso anche l’immobile posto all’interno dell’area individuata, venivano sequestrati nr. 1 pistola Beretta 92 SB con matricola punzonata (per ostacolarne l’identificazione dell’origine, 44 cartucce, 1 macchina per sottovuoto,  1 bilancino, 3 cellulari, 6 schede telefoniche oltre a materiale vario per imballaggio e 690 euro in contanti.
Il cittadino albanese (S.D.), custode della cascina e del materiale illecito sopra descritto, veniva tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione di stupefacenti, di armi e relativo munizionamento, nonché per ricettazione e veniva associato al carcere di
Milano San Vittore.
Si stima che la sostanza stupefacente, una volta ceduta al dettaglio nella piazza lombarda, tra cui quella bresciana, avrebbe fruttato ai criminali all’incirca 1,5 milioni di euro.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136