QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

I carabinieri di Salò smantellano gang di finti fisioterapisti che derubavano oro e monili ad anziane

venerdì, 2 maggio 2014

Salò – Brillante operazione dei carabinieri della compagnia di Salò che hanno sgominato una gang che si fingeva fisioterapisti e massaggiatori, poi derubava le anziane vicino ai cimiteri. Tutte venivano seguite accuratamente nelle cittadine che si affacciano sul Garda e le seguivano fino al cimitero. Poi le derubavano di oro, gioielli e monili. La gang era composta da cinque nomadi in età tra i 23 e i 36 anni con precedenti specifici. In carcere è finito il presunto capo della gang, Stanley Casaboss, 28 anni, nomade, gli altri quattro sono stati denunciati a piedi libero dai carabinieri della compagnia di Salò. Sono almeno sette gli episodi, contestati alla gang, tra il 2012 e il mese di marzo. I reati sono stati commessi a Vobarno, Gavardo e Roè Volciano. Il caso più clamoroso vede come vittima una 79enne di Roé Volciano , derubata di un orologio d’oro di quasi 20mila euro. I carabinieri stanno vagliando altre denunce sporte negli ultimi mesi e invitano a segnalare casi analoghi .


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136