QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

I carabinieri di Desenzano sventano furto in grandi magazzini a Montichiari. Controlli nella Bassa

mercoledì, 5 agosto 2015

Montichiari – Ladri in azione tentano di mettere a segno un furto di materiale idraulico dai magazzini di una ditta locale ma l’intervento tempestivo dei Carabinieri del NORM di Desenzano li fa scappare a mani vuote. Stavano riuscendo a mettere a segno un furto presso una azienda di materiale idraulico di Montichiari, ma l’intervento tempestivo della pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Desenzano del Garda li ha disturbati e a loro non è rimasto altro che scappare a mani vuote, lasciando il bottino sul posto.

Si stavano dileguando nel cuore della notte a bordo di un furgone rubato qualche giorno prima nel Mantovano.Gli elementi che hanno caratterizzato l’operazione di servizio sono stati la segnalazione di un cittadino al NUE112 – segnalazioni, queste, sempre fondamentali – il coordinamento della centrale Operativa, il tempestivo intervento dell’equipaggio dell’aliquota radiomobile.

Il tutto si inquadra nella strategia di potenziamento della presenza delle pattuglie sul territorio in arco serale e notturno che la Compagnia carabinieri di Desenzano ha messo in atto proprio per acuire la percezione di sicurezza dei cittadini.

Questi fattori hanno consentito di sventare il furto e recuperare il furgone rubato pieno zeppo di quasi 200 confezioni di materiale idraulico – rubinetteria pronte per le consegne ai clienti, per un valore di mercato di svariare migliaia di euro.

I ladri, favoriti dall’oscurità e dalla folta vegetazione dei campi agricoli adiacenti, hanno trovato via di fuga ma, per loro sfortuna, a bocca asciutta. La merce è stata riconosciuta dal titolare della ditta monteclarense e riconsegnatagli, così come il furgone che è stato restituito al legittimo proprietario.

Entrambi i cittadini hanno mostrato soddisfazione per l’operato dei militari ed hanno ringraziato di cuore i Carabinieri per la tempestività e per la professionalità evidenziata.

Controlli straordinari nella Bassa.

I carabinieri della Compagnia di Verolanuova, mediante l’impiego congiunto di numerose pattuglie, hanno eseguito un controllo straordinario delle principali vie di scorrimento, non tralasciando stazioni ferroviarie nonché parchi e giardini talvolta luogo di riunione di ragazzi per fare uso di sostanze stupefacenti.

Il servizio ha consentito di denunciare: due persone per guida senza patente, un marocchino domiciliato a Calvisano e un egiziano dimorante a San Gervasio Bresciano;  tre cittadini indiani residenti a Pavone del Mella e a San Gervasio Bresciano, per favoreggiamento all’immigrazione clandestina di altrettanti connazionali; 42enne da Concesio per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e detenzione illecita di droga per essere stato trovato in possesso di alcune dosi di cocaina.

Sono stati altresì segnalati alla Prefettura tre ragazzi residenti a Bagnolo Mella, di età compresa da 19 a 32 anni, perché trovati in possesso di modica quantità di hashish per uso personale.Data esecuzione, unitamente alla Polizia locale di Quinzano d’Oglio, ad un decreto di sospensione dell’autorizzazione alla somministrazione di alimenti e bevande, nei confronti di un bar di Quinzano d’Oglio; il provvedimento è scaturito su proposta avanzata alcuni giorni addietro dai Carabinieri di Quinzano d’Oglio per alcune violazioni amministrative contestate negli ultimi tempi.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136