QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

I carabinieri cercano droga, trovano banconote false: arrestato 16enne in Valtellina

mercoledì, 24 febbraio 2016

Sondrio – I Carabinieri del NORM della Compagnia di Sondrio lo stavano tenendo d’occhio da tempo, per una presunta attività di spaccio di sostanza stupefacente, ma, quando lo hanno fermato, ieri pomeriggio, invece che droga, hanno trovato ben altro.banconote

Il ragazzino, infatti, uno studente italiano della zona, 17 anni ancora da compiere, è stato trovato in possesso di una busta contenente due involucri di carta stagnola con, all’interno, ben 50 banconote del taglio da 20 euro, per un valore complessivo di euro 1.000, tutte contraffatte, ma di ottima fattura, risultate false, a prima vista, in quanto riportanti lo stesso numero seriale. Un successivo e più accurato controllo, con strumentazione tecnica, ha confermato la contraffazione delle banconote, che sono state sottoposte a sequestro.

Dalla successiva perquisizione domiciliare presso l’abitazione del giovane, è stato trovato inoltre un grammo di sostanza stupefacente tipo hashish. Il ragazzino, quindi, sentita la Procura dei Minori di Milano, è stato così tratto in arresto in flagranza di reato per “falsificazione di monete, spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate” (art. 453 comma 4 c.p.) e accompagnato presso la sua abitazione, dove è stato sottoposto all’obbligo di permanenza domiciliare.

Sono ora in corso indagini per risalire alla provenienza delle banconote, che verosimilmente sarebbero state spese negli esercizi pubblici e commerciale della zona. Si tratta del sequestro più ingente di banconote falsificate, effettuato negli ultimi anni nella Provincia di Sondrio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136