QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

I carabinieri arrestato tre persone per spaccio nella Bassa Bresciana

venerdì, 1 aprile 2016

Brescia – Al setaccio dei carabinieri la Bassa bresciana, con tre persone arrestate. I carabinieri della Compagnia di Verolanuova in questi ultimi giorni, durante l’esecuzione di controlli straordinari del territorio della bassa bresciana, hanno tratto in arresto 3 persone per spaccio.

carabineiri Salò controlli

La prima operazione è stata portata a termine a Manerbio ove i carabinieri, che già da tempo stavano monitorando l’abitazione, tra l’altro situata in un condominio già noto alle cronache anche per l’arresto di altre persone tutte dedite allo spaccio di droga, hanno tratto in arresto due persone ritenute responsabili in concorso del reato detenzione illecita di sostanze stupefacenti e precisamente di poco meno di 90 grammi di cocaina in pietra in parte frammentata, circa 20 grammi di eroina suddivisa in 13 dosi in cellophane termosaldato e circa 50 grammi di hashish diviso in due blocchi e nascosta in varie parti della camera da letto, in parte già pronta per essere spacciata ed in parte ancora da tagliare; i due arrestati sono un uomo del 1968, residente a Manerbio in un’abitazione comunale ed un uomo del 1976, pur già residente ad Adro ora risulta senza fissa dimora fino ad ora ospitato dal manerbiese).

I due uomini, dopo aver passato la notte nelle camere di sicurezza della caserma di Verolanuova, l’indomani sono stati condotti davanti al tribunale di Brescia, ove l’arresto è stato convalidato ed è stata per loro disposta la custodia cautelare in carcere, in attesa della prosecuzione del processo e sono stati tradotti presso la casa circondariale cittadina.

La seconda operazione è stata compiuta a Brandico, dove i Carabinieri, in esecuzione di apposito decreto emesso dall’Autorità Giudiziaria, hanno rintracciato e associato al carcere di Brescia un uomo del 1979 residente in paese, il quale, si era reso protagonista di alcune trasgressioni accertate nei giorni precedenti dai Carabinieri di Dello ad una più blanda misura cautelare cui era sottoposto.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136