QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Guardia di Finanza, Capitano-eroe fuori servizio salva imprenditore dalle acque dell’Adige

lunedì, 23 settembre 2013

Trento – Alle 13 odierne, il Capitano Alessandro Alberioli, in forza al Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Trento, ha tratto in salvo un 47enne imprenditore agricolo del roveretano che stava annegando nel fiume Adige.Cap. Alessandro Alberioli

Mentre percorreva la strada che costeggia il fiume poco sotto la funivia della città di Trento, il giovane ufficiale ha notato da lontano una sagoma umana in acqua, riversa sulla schiena, che si muoveva debolmente.33 anni di età, feltrino, con un figlio di 1 anno ed un altro in arrivo, il giovane capitano non ci ha pensato un attimo.

Ha chiesto ad un passante di chiamare immediatamente un’ambulanza del 118, ha raggiunto la riva, si è tolto le scarpe e si è tuffato nelle acque gelide, sino a raggiungere l’imprenditore, che nel frattempo aveva completamente perso i sensi ed era giunto quasi al centro del fiume, il cui letto, in quel punto, raggiunge quasi novanta metri di larghezza.I tentativi dell’ufficiale di raggiungere la riva trascinando con sé l’imprenditore sono stati diversi e senza sosta. Ci sono voluti quasi venti minuti per riuscire a trarre in salvo l’uomo, a causa delle forti correnti che caratterizzano il fiume in quel passaggio, del gelo delle acque nonché della corporatura di più di cento chili del malcapitato, peraltro ormai esanime.la zona del salvataggio
Giunto alla riva, il capitano ha rianimato l’imprenditore ed assicuratosi che avesse ripreso conoscenza nonché dell’intervento dei soccorsi, è crollato a terra in preda ad una forte ipotermia, per la quale è stato ricoverato d’urgenza per alcune ore presso l’ospedale cittadino. Sia l’imprenditore che il giovane capitano hanno poi recuperato in serata una buona condizione di salute.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136