QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Guardia di Finanza: blitz anti-spaccio di droga nel Bresciano, due albanesi arrestati. 14enne trovato con 15 kg di cocaina

giovedì, 21 dicembre 2017

Brescia – Militari della Guardia di Finanza di Brescia hanno sequestrato circa 15 chilogrammi di cocaina e proceduto all’arresto in flagranza di due albanesi, un quattordicenne e un maggiorenne.

drogaI Finanzieri, insospettiti dal fatto che il ventiquattrenne, pur dimorando in altro luogo, avesse affittato un garage nel quartiere “Fiumicello” di Brescia, hanno monitorato per diversi giorni la zona, finché decidevano di controllare l’uomo dopo essere uscito dal box in compagnia di un ragazzino, poco più che fanciullo.

Infatti, i due soggetti sono stati fermati a bordo di un’auto, nella quale i militari hanno notato una busta della spesa adagiata ai piedi del minore, ove erano facilmente visibili diversi “panetti” di droga, rivelatisi essere quasi 6 chilogrammi di cocaina.

Le successive attività di perquisizione hanno consentito di rinvenire, nell’abitazione del minorenne, ulteriori 9 chilogrammi di droga. Parte di questa, circa 3 kg, era addirittura custodita nello zainetto per la scuola in cui, invece dei libri, vi era persino un bilancino di precisione. Il valore della droga detenuta dal minorenne e da lui trasportata “sulle spalle” avrebbe fruttato più di quattro milioni e mezzo di euro.

Da quanto emerso, il giovanissimo studente pareva svolgere la mansione di “insospettabile” magazziniere e custode per conto del maggiorenne. La grossa partita di droga sarebbe stata destinata ad approvvigionare la Provincia e ad alimentare lo spaccio nella zona della Stazione ferroviaria di Brescia.

Per il soggetto maggiorenne si sono aperte le porte del carcere bresciano di Canton Mombello, mentre il minorenne è stato condotto all’Istituto penale minorile Beccaria di Milano.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136