Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Otto giorni dopo l’incidente è morto uno degli operai feriti in Val di Non

sabato, 1 marzo 2014

Mollaro-  A distanza di otto giorni dal terribile incidente in una cava della Val di Non ha cessato di battere il cuore di Luca Della Colletta, l’operaio trevigiano, ricoverato all’ospedale di Trento in gravissime condizioni il 20 febbraio scorso. Due operai, uno eelicottero notturnora Luca Della Colletta,  erano rimasti gravemente feriti nell’incidente sul lavoro avvenuto nella galleria Rio Maggiore a Mollaro.  Il manicotto di una macchina che getta calcestruzzo si era allentato e un getto aveva colpiti i due operai. I due sono stati ricoverato all’ospedale Santa Chiara in condizioni critiche e Luca Della Colletta è morto nella giornata di ieri.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136