QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Giovane immigrato di Rogno annega nelle acque del Sebino

mercoledì, 7 agosto 2013

Rogno – Viveva in paese con i familiari il 28enne, originario del Marocco, annegato nelle acque del Sebino. Il giovane, Abdelaraim Mesnamou, aveva raggiunto nel pomeriggio di ieri Castro per un bagno quando, per cause ancora in fase di accertamento degli inquirenti, non è riemerso dalle acque.

Dato per disperso dal padre, fin dalla serata di ieri sono state avviate le ricerche e in nottata è stata rinvenuta la mountain bike di color rosso con la quale era uscito da casa. In mattinata sono giunti, oltre ai carabinieri,  i sommozzatorsommozzatorii dei vigili del fuoco da Milano e attorno a mezzogiorno  il robot ha individuato il corpo del giovane sul fondale. E’ stato recuperato e dopo una breve visita esterna sul cadavere da parte del medico legale la Procura di Brescia ha dato il nulla osta alle esequie. La famiglia ha deciso di tumularlo nella sua patria d’origine e nei prossimi giorni compirà l’ultimo viaggio da Rogno.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136