QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Giovane extracomunitario aggredisce connazionali a Brescia, poi picchia un carabiniere. Arrestato

sabato, 8 febbraio 2014

Brescia – Aggredisce carabinieri e poliziotti con un coltello. Arrestato cittadino extracomunitario. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Brescia, unitamente a personale della Sezione Volanti della Questura, hanno arrestato un 30enne originario del Ghana che aveva aggredito alcuni connazionali all’interno della Comunità Fraternità ubicata in questa Via della Volta.

Alla vista del personale intervenuto per placare l’aggressione il giovane  ghanese, identificato in R.A.K.,  affrontava i militari Carabinieri e polizia 1 (2) brandendo un coltello avente lama di lunghezza pari a 9 centimetri, cercando di colpirli al petto, nel tentativo di non farsi bloccare, e provocando ad uno di essi la lacerazione della giacca in più punti.

Da ciò ne scaturiva una colluttazione con i militari, a cui si affiancavano agenti dell’ufficio UPGSP della Questura intervenuti a supporto, che si concludeva con l’immobilizzazione dell’aggressore e con lievi ferite, dichiarate guaribili in 5 giorni di prognosi, per due appartenenti alle forze dell’ordine. Il giovane, condotto in caserma, è stato dichiarato in arresto per resistenza aggravata a P.U. e, al termine delle formalità, è stato tradotto presso il carcere di Canton Mombello, dove si trova tuttora rinchiuso.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136