QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Blitz nel Bresciano: a Chiari scoperto il ladro della medaglia dei pensionati

venerdì, 11 ottobre 2013

Chiari – Brillanti operazioni dei carabinieri: a Concesio i militari hanno arrestato un giovane bresciano (E.R.) di anni 36 colto in flagranza di reato di tentato furto ai danni del bar-tabaccheria  Intervallo di Concesio- S.Vigilio.

Foto Concesio

Il giovane dopo aver rotto con un sasso la vetrata dell’esercizio pubblico con il chiaro intento di commettere il furto, desisteva dall’azione criminosa per il sopraggiungere di una guardia dell’istituto di vigilanza “Nuova Sicurezza del Cittadino Gruppo Civis” di Brescia, dandosi a precipitosa fuga. Lo stesso, a seguito della descrizione fornita dalla guardia alla pattuglia dei Carabinieri di Concesio, veniva rintracciato da quest’ultima all’esterno di altro esercizio pubblico non distante dal luogo del reato dove a seguito di controllo aggravava la sua posizione minacciando i militari operanti prima di essere tratto in arresto. Successivamente sottoposto alla detenzione domiciliare nella giornata di ieri è stato sottoposto a rito direttissimo.

A CHIARI…
Altro episodio di cronaca nelle prime ore di questa mattina, a Chiari, in via Battisti, i Carabinieri della Stazione di Chiari hanno arrestato C.M. italiano, classe 1992, per il reato di “furto aggravato”. I carabinieri intorno alle 2, a seguito di una telefonata giunta sull’utenza 112 presso la locale centrale operativa, intervenivano presso l’ “Associazione pensionati di Chiari”, in quanto era stato segnalato un furto in atto. Giunti sul posto i militari hanno sorpreso e bloccato l’uomo mentre, appena uscito dai locali dell’associazione, si stava allontanando velocemente.IMG_3277

Sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di una somma di denaro pari a venti euro in monete ed una medaglia oro commemorativa donate dal Comune di Chieri ai pensionati per la loro opera meritoria nel sociale, asportati poco prima.
La refurtiva è stata restituita ai proprietari. La perquisizione consentiva di rinvenire anche un cacciavite, una chiave inglese e un “tirapugni”, anch’essi sottoposti a sequestro.  L’arrestato è stato condotto presso propria abitazione e sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa del processo con rito direttissimo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136