QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Furti in casa, i carabinieri di Manerba del Garda denunciano tre giovani emiliani

martedì, 6 maggio 2014

Manerba del Garda –  I militari del comando stazione di Manerba del Garda, nel corso di un mirato servizio di pattuglia, finalizzato al contrasto dei reati predatori ed in particolare dei furti in abitazione, hanno denunciato per il reato di porto di oggetti d’effrazione tre pluripregiudicati di origini emiliane, P. D. classe 1989, residente a Reggio Emilia; B. O. classe 1994, residente a Reggio Emilia e H. R. classe 1989 residente Modena, gravati da numerosi precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio. In particolare, in seguito a controlli di polizia effettuati nel territorio di competenza, i militari hanno fermato i tre a bordo dell’autovettura in loro uso, una Renault Clio di colore bianco, mentre si aggiravano con fare sospcarabinieri posti di blocco 1etto in una zona 

residenziale di Manerba del Garda (Brescia), già’ colpita da furti in abitazione. A seguito di perquisizioni personali e veicolare, i militari hanno rinvenuto nella loro disponibilità numerosi arnesi atti allo scasso, tra cui  giraviti, punte di trapano, forbici e guanti in gomma e addirittura uno specchietto estendibile utilizzato presumibilmente per controllare dall’esterno le finestre delle abitazioni, tutto ben occultato sotto la guarnizione in plastica della leva del cambio della vettura. Per i tre è stata quindi avviata la procedura per il foglio di via dal comune di Manerba del Garda e sono altresì stati sanzionati per alcune violazioni al codice della strada prima di essere rilasciati. I controlli e i pattugliamenti finalizzati a contrastare i furti nelle abitazione restano una priorità per i militari della Compagnia di Salo’ ed il supporto dei cittadini in tale contesto è di vitale importanza, si invita  pertanto a segnalare soggetti e auto sospette al numero d’emergenza 112.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136