QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Furti e spaccio di droga in Valtellina, i carabinieri denunciano una coppia e un minorenne

sabato, 26 aprile 2014

Morbegno – Tre persone sono state denunciate dai Carabinieri della Compagnia di Sondrio nelle ultime 24 ore, per due distinti episodi. Verso le 19 di ieri, i militari della locale Stazione, nel corso di un controllo straordinario del territorio, disposto dal Comandante Provinciale dell’Arma, Colonnello Paolo Ferrarese, hanno notato un ragazzo che, alla vista dell’autovettura di servizio, cercava di dileguarsi, a piedi. Insospettitisi da questo atteggiamento, lo hanno raggiunto e sottoposto ad accurato controllo, durante il quale il giovane, appena quindicenne, ha cercato di disfarsi di due involucri, lanciati nel giardino di un’abitazione privata ma prontamente recuperati dai carabinieri: in uno vi erano 10 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” mentre nell’altro c’erano 35 euro in contanti, probabile provento dell’attività di spaccio. Sia la droga che il denaro sono stati sequestrati e il ragazzino, sentita anche la Procura per i Minorenni di Milano, è stato deferito, in stato di libertà, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.Carabinieri Darfo Boario

COPPIA NEI GUAI A BERBENNO

A conclusione delle indagini avviate in seguito al furto commesso lo scorso 20 aprile a danno del Bar “Musikal”, i militari della stazione di Berbenno hanno deferito due giovani, M.P. e C.R., entrambi classe ’88, già noti alle forze dell’ordine. Gli stessi sono stati riconosciuti grazie all’impianto di videosorveglianza che li ha immortalati all’atto di impossessarsi della somma di 210 euro dal registratore di cassa, dopo aver forzato la porta d’ingresso con un “piede di porco”. Nel corso della perquisizione domiciliare eseguita dagli uomini dell’Arma presso la loro abitazione, sono stati rinvenuti e sequestrati indumenti compatibili con quelli usati dagli autori del furto e la somma di 200 euro in contanti, ritenuta di dubbia provenienza. I carabinieri hanno trovato e sottoposto a sequestro anche 5 grammi circa di sostanza stupefacente tipo “eroina”, per cui la coppia è stata anche denunciata, in stato di libertà, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136