QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Furti e rapine in villa: smantellata dai carabinieri gang albanese

domenica, 3 dicembre 2017

Niardo – In carcere una banda albanese specializzata in furti in villa, di grosse auto e rapine. L’operazione, condotta dai  carabinieri del nucleo investigativo di Cremona, che ha portato in carcere sei persone, coinvolge la Valle Camonica e il Bresciano. Sono almeno dieci i colpi, sui complessivi 53 contestati alla gang albanese, compiuti sul territorio bresciano, in particolare a Niardo, Sulzano, Leno, Cologne, Villa Carcina, Palazzolo, Manerbio, Montichiari e Concesio.  I colpi risalgono al periodo tra il 2013 e l’ottobre 2016, quando dopo una rapina in villa nel Cremonese scattò l’indagine dei militari che ha portato ora all’arresto della gang.Carabinieri large

La tecnica era sempre la stessa. La gang individuava, con sopralluoghi nei giorni precedenti, la villa da “visitare”, attorno alle 22 si riuniva nella zona prescelta, quindi venivano assegnati i compiti a ciascun componente della band.

Prima delle incursioni avveniva il furto di una vettura di grossa cilindrata, quindi i colpi in villa o le rapine, e la fuga verso i grandi centri urbani, dove c’era un complice ad aspettarli. Lì veniva abbandonata l’auto rubata. Un altro componente del gruppo ritirava il provento dei furti o della rapina ed aveva il compito di piazzare la merce rubata – orologi, gioielli e preziosi – a ricettatori, in particolare nell’hinterland milanese.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136